Utente non Registrato

I Navigli

Ozzero

Comune di pianura, di 1.462 abitanti, la cui economia, essenzialmente rurale, ha subìto recentemente una modesta evoluzione industriale. Le sue origini sono antiche, come testimoniato dal rinvenimento, agli inizi del Novecento, di alcuni reperti archeologici, tra cui varie monete, risalenti all’epoca gallica. Abitata sicuramente anche al tempo dei romani, stando al recente ritrovamento di una tomba, deriva il toponimo dalla nobile famiglia degli Ozeno, che ebbero giurisdizione su queste terre fino alla seconda metà del XIII secolo, quando Ottone Visconti distrusse il loro castello.

Le sue vicende storiche hanno seguito quelle dei territori circostanti che, dopo le distruzioni arrecate dalle invasioni barbariche, furono coinvolti nelle lotte per l’affermazione delle autonomie comunali contro l’egemonia imperiale e, nel Duecento, in quelle tra i Torriani e i Visconti. Questi ultimi, conquistata definitivamente Milano, estesero notevolmente il loro dominio, dando vita al cosiddetto stato visconteo, trasformato poi nel ducato di Milano, il quale, passato successivamente agli Sforza, fu soggetto fino all’Unità d’Italia a più dominazioni straniere, tra cui quelle degli spagnoli, che qui istituirono il loro comando, dei francesi e degli austriaci.

Piazza V. Veneto, 2 - Ozzero (MI)protocollo.ozzero@cert.demosdata.it029400401029407510http://portal.comune.ozzero.mi.it/