Utente non Registrato

I Navigli

Cologno Monzese

Città di pianura, di 47.878 abitanti, la sua economia è caratterizzata da un notevole sviluppo dell’industria e del terziario. Chiamata Cologne o Columnia super Lambrum o anche Mansio Fluvio Frigido, con chiaro riferimento alla sua ubicazione, in epoca romana fu essenzialmente un villaggio agricolo e una stazione lungo la strada che da Milano conduceva ad Aquileia. Dopo la caduta di Roma si aprì alle invasioni barbariche, rientrando nell’alto Medioevo tra le proprietà della famiglia dei Leopegisi, di origini longobarde, e passando in seguito sotto l’autorità della chiesa di Monza.

Dotata di fortificazioni, dal XII secolo fece parte dei possedimenti dei benedettini del monastero di Sant’Ambrogio, che ancora a metà del Settecento risultavano tra i maggiori proprietari terrieri della zona. La vicinanza a Milano e la forte incentivazione delle attività agricole fecero aumentare notevolmente il valore di queste terre, che successivamente furono annesse al feudo di Sesto Ulteriano, eretto in marchesato nel 1645 e assegnato due anni dopo ai Trivulzio, passando in seguito ai padri di San Bernardino di Mortara. Tra le famiglie più influenti della città, oltre ai Trivulzio, vanno ricordati i Citterio, i Visconti e i Sormani.

Piazza Mazzini, 9 - Cologno Monzese (MI)protocollo@pec.comune.colognomonzese.mi.it022530810225308294http://www.comune.colognomonzese.mi.it/