Utente non Registrato

I Navigli

Gessate

Centro di pianura, di 8.479 abitanti, che ha sviluppato il tessuto industriale accanto alle tradizionali attività agricole, che però non rivestono più nell’economia locale un ruolo fondamentale. Citata, come Glaxiate, per la prima volta in alcuni documenti del IX secolo, secondo alcuni studiosi deriva il toponimo dal nome di persona GLITIUS o CLASSIUS, trasformato in Glassiate, Clasciate e, dal Duecento, in Giaxate e Gexate; altri invece lo ricollegano al popolo dei gessati, che dalla Gallia Transalpina si insediò in queste terre, lottando poi contro i romani.

Dotata di alcune fortificazioni, fece parte nel corso del Medioevo dei possedimenti del monastero milanese di San Simpliciano e successivamente di quelli dell’abbazia di Chiaravalle, i cui monaci introdussero nuovi metodi di coltivazione e irrigazione dei campi, favorendo in epoca comunale lo sviluppo dell’agricoltura. Per i secoli successivi non si registrano eventi di rilievo. A partire dal Settecento, fu frequentata da importanti famiglie del capoluogo milanese e da personaggi di rilievo, quali Alessandro Manzoni e Massimo d’Azeglio.

Piazza Municipio, 1 - Gessate (MI)comune.gessate@legalmail.it0295929910295382853http://www.comune.gessate.mi.it/