Utente non Registrato

Navigare

Villaggio Crespi d’Adda

Cresp.1

Lo stabilimento ed il villaggio di Crespi d’Adda furono fondati dal comm. Cristoforo Benigno Crespi nel 1878. Proveniente da una famiglia di tintori di Busto Arsizio (Va), Cristoforo Crespi pensò di insediare un nuovo stabilimento lungo le rive dell’Adda, nella punta meridionale dell’”Isola Bergamasca”, al fine di sfruttare l’acqua come forza motrice. Infatti nel 1877, dopo aver acquistato 85 ettari di terreno nel territorio del comune di Canonica d’Adda e di Capriate d’Adda, ottenne la concessione a costruire un canale che convogliasse parte delle acque del fiume all’interno della centrale. Poco tempo dopo furono inaugurate le case condominiali (palasöcc) che il Crespi aveva fatto costruire per alloggiare le maestranze che aveva importato da altri suoi stabilimenti.

All’inizio del 1900, il complesso industriale contava un reparto di filatura capace di trentamila fusi, uno di tessitura con trecento telai ed uno di tintoria per il finissaggio dei tessuti. In quel periodo si sviluppò ulteriormente il villaggio operaio attorno alla fabbrica: fu abbandonata la tipologia di casa plurifamiliare a “caserma” e si adottò la nuova tipologia di casette bifamiliari, circondate da un giardino e dall’orto.

Il Comitato per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, nella riunione svoltasi a Berlino nel dicembre 1995 ha accolto Crespi d’Adda nella World Heritage List in quanto esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai. Quinto sito al mondo inserito per l’archeologia Industriale. La fabbrica, tra l’altro, ha mantenuto la sua attività produttiva fino al dicembre del 2003.

Capriate San Gervasioinfo@villaggiocrespi.it 02 90987191http://www.villaggiocrespi.it/