Utente non Registrato

I Navigli

Motta Visconti

Centro di pianura, di 7.658 abitanti, con un’economia basata soprattutto sulle attività industriali; discreta è la presenza dei servizi. Abitata già in epoca romana e originariamente chiamata Campese, dal latino CAMPESTER, CAMPENSIS o LOCUS CAMPENSIS, dalla metà del XIV secolo assunse il nome di Motta o La Motta, che deriva dal termine “mota” o “motta”, ossia ‘mucchio, cumulo’, indicante una sorta di collinetta spesso appositamente realizzata nelle zone pianeggianti per esigenze di difesa e dotata di varie fortificazioni.

La seconda parte del toponimo fu aggiunta nella prima metà del Quattrocento, con chiaro riferimento alla famiglia milanese che possedette a lungo queste terre. Nel corso del Medioevo appartenne a più signori: dopo essere stata infeudata ai De Campexis, passò infatti ai Del Mayno e ai Visconti di Cislago. Coinvolta fino al XIV secolo nelle guerre tra Pavia e Milano e assoggettata nei secoli successivi alle dominazioni di francesi, spagnoli e austriaci, entrò a far parte delle proprietà di numerose altre nobili famiglie.

Per la sua posizione al confine tra il Piemonte e il Lombardo Veneto, durante le guerre d’indipendenza fu ripetutamente attraversata da patrioti in fuga e da quanti desideravano arruolarsi nell’esercito piemontese per liberarsi dal dominio austriaco. Disastrose furono le conseguenze dell’ultimo conflitto mondiale, quando fu occupata dai tedeschi, con forte reazione dei partigiani.

Piazza S. Rocco, 9/A - Motta Visconti (MI)segreteria@pec.comune.mottavisconti.mi.it02900081110290009071http://www.comune.mottavisconti.mi.it/

Punti di interesse

  • Chiesa di San Giovanni Battista Rifatta nel 1782 sull'area occupata dalla precedente chiesa quattrocentesca edificata da Azzone Visconti di Cislago, conserva alcune tele del XVI secolo. Le sue forme esterne
    Leggi di più
  • Chiesa di San Rocco E' un edificio che risale al tardo Ottocento. Non presenta particolari pregi architettonici, ma al suo interno conserva alcuni manoscritti della poetessa Ada Negri che
    Leggi di più
  • Villa del Maino a Casa di Caccia Di impianto settecentesco fu di proprietà dell'omonima famiglia, feudataria di Motta e Bereguardo.Sul retro si estende un grande parco. Risalente al tardo trecento è l'edificio
    Leggi di più
  • Il Vecchio Torchio Torchio risalente al 1608, con il quale veniva spremuta l'uva dei vigneti circostanti Motta Visconti. Usato fino alla Seconda Guerra Mondiale. Le sale del
    Leggi di più
  • Museo Ada Negri Ada Negri nasce a Lodi il 3 febbraio 1870 e inizia la sua attività di maestra elementare a Motta Visconti nel 1888. Il Museo
    Leggi di più