Utente non Registrato

I Navigli

Palazzo Archinto

Rob.6

Nota come “Il Castello” per le due torri che ne caratterizzano l’unica ala rimasta, Villa Archinto è uno degli edifici più importanti ed ambiziosi di tutti i Navigli. Villa Archinto fu progettata dall’architetto Federico Pietrasanta su incarico del Conte Filippo Archinto. Il progetto originario prevedeva la realizzazione di un complesso con pianta a forma di “H” uncinata caratterizzata da un salone centrale di tre piani attorno al quale erano geometricamente disposte quattro corti. La struttura architettonica dell’opera era dunque del tutto simile alle Ville Francesi della seconda metà del XVII secolo. Il progetto però non fu mai ultimato.

Dopo la realizzazione delle due ali con le torri infatti si decise, probabilmente per mancanza dei fondi necessari, di interrompere i lavori e di demolire uno dei due blocchi appena costruiti per recuperare il materiale da riutilizzare nel Palazzo degli Archinto a Milano. Nei secoli successivi Villa Archinto fu utilizzata per diversi scopi: abitazione, stalla, fienile, caseificio. Nel 2003 sono iniziati lavori di restauro che si sono completati nel 2004 e che hanno portato ad una nuova valorizzazione estetica della Villa. Il Palazzo è ora in parte sede della Biblioteca civica e ospita un museo fotografico permanente sulla storia dei Navigli (inaugurato nel 2008). Al piano interrato possibilità di affittare le sale per banchetti nuziali, cerimonie.

via Matteotti, 29 - Robecco sul Naviglioorari d'apertura: Lun 14.30-18.00 Mar-Ven 15.00-18.00 Sab 10.00-12.00 14.30-17.00 Dom e festivi 15.00-18.00.0294978028 0294970565 3357097230 3333646732 www.palazzoarchinto.it