Utente non Registrato

Scoprire

Castello di Cigognola

Costruito nel 1200 a difesa della Valle Scuropasso per volontà dei Sannazzaro, il Castello di Cigognola si trova in ottima posizione in quanto costruito su un’altura. In origine lo circondavano due cinte murarie: una meno robusta, sul lato che dava sulla chiesa, utilizzata come rifugio per la popolazione, l’altra, rivolta verso sud, atta alla difesa del castello. Tra le due mura era posto un ponte levatoio. La parte in cui si possono osservare mattoni a vista ed enormi pietre (quella verso nord – est) è sicuramente la più vecchia del castello, mentre è del 1663 la parte che volge a sud, come testimoniato da una lapide.

Nel cortile interno si trovava un pozzo definito “finto” in quanto serviva solo per la raccolta d’acqua piovana; in epoca nazifascista invece venne utilizzato per gettare i corpi dei partigiani. Il pozzo vero e proprio è a poca distanza e forniva l’acqua alla popolazione.

Successivamente, a causa delle molte famiglie che vi abitarono, passò da edificio di difesa a residenza e infine, con gli Arnaboldi, dimora di villeggiatura. È di questo periodo anche la torre quadrangolare con merli ghibellini, per la quale si prese spunto dalla torre di Stradella. Gli interni del castello erano completamente decorati ma nel 1982, a causa di un incendio, furono totalmente distrutti.

Piazza Castello, 1 - Cigognola