Utente non Registrato

Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista

La chiesa parrocchiale, dedicata a san Giovanni Battista, fu costruita in stile romanico. Prima del XIII secolo la parrocchia dipendeva dal convento cluniacense di San Maiolo di Pavia: in seguito passò alle dipendenze della chiesa di Santa Maria di Lomello. L’edificio è citato nelle Rationes decimarum del 1322-23.
Nel 1460 la parrocchiale fu visitata dal vescovo di Pavia: è identificata come “rettoria entro le mura”. Nel 1592 vi arrivò il vescovo sant’Alessandro Sauli in visita pastorale. La chiesa fu restaurata nel XVI secolo e, in seguito, assunse caratteristiche barocche. Nel XVIII secolo fu ampliata con l’aggiunta delle due navate laterali. L’ultima costruzione fu l’ampliamento del coro, avvenuto nel 1913. All’interno si notano cinque altari: l’altare maggiore, in marmo, è di stile barocco. Di fronte si trova un caratteristico presbiterio a forma di mosaico, realizzato nel 1840. Gli altari laterali, anch’essi in marmo, risalgono al Settecento. La chiesa conserva anche affreschi dei pittori Villa di Vigevano e di Annibale Ticinese di Semiana. Notevole anche una statua lignea della Madonna, datata 1766.