Utente non Registrato

Scoprire

Diga della Miorina

Diga.

La Diga della Miorina regola il livello del Lago Maggiore, utilizza il lago come bacino d’accumulo e consente un uso migliore delle acque di questo bacino imbrifero. Questo è l’ultimo grande tassello, in ordine di tempo, nel sistema di gestione delle acque del Ticino. Lo sbarramento sul Ticino, poco dopo l’uscita dal Lago Maggiore, è alto 3,3 metri e lungo 200 metri, è stato costruito in località Golasecca (VA) in meno di 4 anni tra il 1938 e il 1942. La Diga è stata costruita e viene gestita dal Consorzio del Ticino formato dagli utenti delle acque del Ticino. La Diga permette di alimentare con regolarità il Canale Industriale, i Navigli e il Canale Villoresi, in sponda lombarda. Sulla sponda piemontese invece il canale più importante è il Regina Elena.

Manovrando opportunamente le portine costituenti lo sbarramento è possibile regolare con grande precisione le portate defluenti dal lago Maggiore, erogando quanto necessario e trattenendo nel lago stesso – che funziona così da serbatoio – le acque sovrabbondanti che senza l’opera di regolazione defluirebbero inutilizzate nel Ticino. Le acque immagazzinate nel lago costituiscono così una riserva che viene successivamente utilizzata per integrare le portate naturali, nei periodi in cui esse sono insufficienti a soddisfare le richieste delle utenze.

località Golasecca - Sesto Calende