Utente non Registrato

Scoprire

Duomo di Vigevano

Posto sul lato orientale della famosa piazza ducale, è stato ricostruito nel 1531 su progetto di Antonio da Lonate e terminato nel 1606 salvo la cupola del 1716. Fanno eccezione l’abside e il coro, rimasti dalla precedente costruzione del1364, dovuta a Bertolino da Novara. La torre campanaria, più antica, era, probabilmente, parte delle fortificazioni del castello. La facciata, eseguita a partire dal 1680 su disegno del vescovo Caramuel, è suddivisa in quattro settori, uno dei quali maschera una via laterale, anomalia questa resa necessaria dalla scelta di creare un fondale scenografico alla piazza, perché le facciate sono, di norma, divise in un numero dispari di parti. L’asimmetria è percepibile anche dall’atrio, attraverso il quale si accede all’interno, che conserva l’originaria struttura tardorinascimentale in parte alterata dalla decorazione a fresco del 1828-58. Dall’atrio della sagrestia dei canonici si sale al Museo del Tesoro del Duomo, ordinato in due sale, costituito essenzialmente dai preziosi doni offerti da Francesco II Sforza in occasione della costituzione della diocesi. Tra gli oggetti di maggior pregio artistico, una ‘pace’ in argento dorato, tradizionalmente attribuita alla cerchia di Benvenuto Cellini, in realtà di bottega lombarda, e una serie di arazzi, in parte di manifattura fiamminga, in parte confezionati a Vigevano dall’arazzeria dei Trivulzio

P.zza Ducale - Vigevano