Utente non Registrato

Scoprire

Palazzo Giorgi di Vistarino

L’edificio è privato, ha pianta a L, è adiacente a fabbricati rustici d’origine più antica ed è circondato ad occidente da un vasto parco. L’avancorpo, che forma la base della L ha dimensioni di una torre, mentre il cortile patronale e la facciata del palazzo, sono ingentiliti da un triportico avente colonne in granito. Desta particolare interesse un passaggio segreto ricavato da una costruzione a “”mattoni nudi”", che collega il rustico cortile della fattoria alla navata della vicina chiesa, tramite un grande arco che funge da porta all’abitato. Attraverso la galleria praticata sopra i voltoni, i Signori del luogo assistevano alle funzioni sacre celebrate nel tempio, senza essere visti, tramite l’apertura di un lunotto ribaltabile verso la navata; su questo lunotto viene conservato un affresco del pittore milanese Cesare Secchi, che raffigura il “”Profeta Davide”".

Vistarino