Utente non Registrato

Scoprire

Santuario della Madonna del Boschetto

La storia del Santuario inizia con una edicola in cui era dipinta l’immagine della Beata Vergine detta del Boschetto, seduta in trono col Bambino tra le braccia, collocata nelle vicinanze del palazzo del marchese Crivelli.
Grazie al grande afflusso di fedeli, in cerca delle grazie, che riuscivano ad ottenere tramite la Madonna, e delle loro offerte, fu costruita prima una piccola chiesa e poi, nel 1666, una chiesa più grande. Inoltre, non appena la Chiesa fu terminata, furono celebrate così tante messe (dalle dodici alle quattordici Messe ogni giorno), e raccolte così tante offerte dai pellegrini che si poté continuare l’opera di abbellimento della chiesa.
Durante il 1700 furono costruiti l’organo, la cantoria e le tre campane, issate sul campanile. Inoltre furono costruite le balaustre dell’altare maggiore e dei quattro laterali. Nel corso del XIV° secolo le campane furono rifuse, la chiesariordinata e gli altari ristrutturati. Inoltre, venne costruita la gradinata di granito all’ingresso del santuario, consacrata all’inizio del 1900.
Nel 1900 il pittore dornese Biagio Canevari fu incaricato di ridipingere la Madonna col Bambino Gesù. Sempre nel 1900 fu posato il pavimento in mosaico del presbiterio e i pavimenti di marmo della Chiesa tutta.

Via Papa Giovanni XXIII  - Dorno