Utente non Registrato

Scoprire

Santuario Madonna del Terdoppio

Questo Santuario fu affidato nei primi tempi ai Monaci Cistercensi, poi passò alla dipendenza del Priore di S. Maria in Pertica di Pavia, e nel 1574 ai Monaci di S. Ambrogio ad Nemus. Fu priorato e divenne commenda. Nel 1671 vennero a custodire la cara Madonna i Carmelitani, detti di Mantova, che vi restarono sino al 1783. Poi tutto passò in dominio dell’Ospedale di Pavia. Ma la Comunità salvò dalla distruzione il caro Santuario con un’enfiteusi perpetua nel 1791. Zinasco Vecchio era soggetta alle rovinose piene del Po e molte famiglie si portarono ad abitare qui, vicino allo sguardo della Vergine. Per questo il paese si disse Madonna di Zinasco, o Zinasco Nuovo. L’immagine della Beata Vergine, che allatta il grazioso Bambin Gesù, è affrescata sul muro, circondata da una cornice tutta di marmi. E’ tradizione che la Miracolosa immagine si trovasse sopra un pilone vicino al Terdoppio e di là fosse portata nella nuova Chiesa. Per questo si dice anche la Madonna del Terdoppio. La devota pittura della Madonna, seduta sopra un seggiolone, benché ritoccata, presenta le caratteristiche dei primi anni del 1400.

P.zza Del Santuario - Zinasco Nuovo - Zinasco