Utente non Registrato

Scoprire

Cultura

f_BOX-CULTURA
Per secoli i Navigli hanno rappresentato un vero e proprio aspetto fondante dell’identità del nostro territorio, un patrimonio monumentale e culturale straordinario, che dobbiamo rilanciare e valorizzare facendo dei Navigli una realtà viva, un elemento trainante per il suo sviluppo. La nobiltà e la ricca borghesia del tempo ritennero che le rive dei Navigli potessero rappresentare il contesto adatto a realizzare pregevoli dimore per la villeggiatura o per la residenza extra urbana, arricchite da parchi, giardini, e integrate con il sistema agricolo. È importante conservare questi rapporti che spesso conferiscono alle architetture rivierasche una preziosa cornice fruibile come “scena” paesaggistica nei percorsi turistici. La presenza dell’acqua ha rappresentato una condizione favorevole per la presenza di attività produttive, come filande, centrali elettriche, mulini, cartiere. Talora queste strutture hanno perso nel tempo la loro funzione originaria e possono essere considerate ora testimonianze di archeologia industriale, pregevoli per qualità architettonica e significative nella storia del territorio. La considerevole presenza di chiese e abbazie ha favorito, inoltre, il turismo religioso. In un'ottica di valorizzazione dei Navigli, i beni storico-architettonici e ambientali presenti sono elementi primari e costitutivi dello stesso Sistema Navigli. Imprescindibile è la conoscenza dei beni in termini di presenza, di consistenza, di interesse tipologico, storico-paesaggistico e culturale. A tal fine, in questi anni, Navigli Lombardi ha effettuato delle mappature su questo immenso patrimonio ancora oggi visitabile.

Per secoli i Navigli hanno rappresentato un vero e proprio aspetto fondante dell’identità del nostro territorio, un patrimonio monumentale e culturale straordinario, che dobbiamo rilanciare e valorizzare facendo dei Navigli una realtà viva, un elemento trainante per il suo sviluppo. La nobiltà e la ricca borghesia del tempo ritennero che le rive dei Navigli potessero rappresentare il contesto adatto a realizzare pregevoli dimore per la villeggiatura o per la residenza extra urbana, arricchite da parchi, giardini, e integrate con il sistema agricolo.

È importante conservare questi rapporti che spesso conferiscono alle architetture rivierasche una preziosa cornice fruibile come “scena” paesaggistica nei percorsi turistici. La presenza dell’acqua ha rappresentato una condizione favorevole per la presenza di attività produttive, come filande, centrali elettriche, mulini, cartiere. Talora queste strutture hanno perso nel tempo la loro funzione originaria e possono essere considerate ora testimonianze di archeologia industriale, pregevoli per qualità architettonica e significative nella storia del territorio.

La considerevole presenza di chiese e abbazie ha favorito, inoltre, il turismo religioso. In un’ottica di valorizzazione dei Navigli, i beni storico-architettonici e ambientali presenti sono elementi primari e costitutivi dello stesso Sistema Navigli. Imprescindibile è la conoscenza dei beni in termini di presenza, di consistenza, di interesse tipologico, storico-paesaggistico e culturale. A tal fine, in questi anni, Navigli Lombardi ha effettuato delle mappature su questo immenso patrimonio ancora oggi visitabile.

Beni Monumentali